mancano

al 12 ottobre 2016

Nata nel 1938 per accogliere gli operai che da ogni parte di Italia giungevano per lavorare nella Miniera di Carbone di Serbariu, Carbonia è oggi la nona città della Sardegna e la più popolosa del Sud-Ovest sardo, nonché capoluogo della Provincia Sud Sardegna.
La città nasce come company town il cui sviluppo urbanistico, ancora oggi pressoché intatto e identificabile all’interno del Centro Matrice e delle frazioni di Bacu-Abis e Cortoghiana, si realizza in stretta relazione con il suo paesaggio, attraverso il modello della Città Giardino che ingloba la natura preesistente all’interno del centro abitato, e con la sua vocazione mineraria.
L’odierna morfologia urbanistica di gran parte dell’abitato ricalca l’impostazione data all’epoca dagli architetti Pulitzer-Finali, Cesare Valle, Ignazio Guidi e Eugenio Montuori.
Della città di Fondazione restano monumenti quali la Grande Miniera di Serbariu che oggi ospita il CICC – Centro Italiano della Cultura del Carbone, la piazza Roma, restaurata nel 2005, con il Cine-Teatro Centrale, la Chiesa di San Ponziano, patrono della città, la Torre Civica, il dopolavoro, oggi sede del Consiglio Comunale, e il Municipio.

A epoca preistorica risalgono i siti archeologici di Monte Sirai, il più importante sito fenicio-punico del Mediterraneo, il Nuraghe Sirai, la Necropoli di Cannas di Sotto, i cui reperti sono conservati presso il Museo Archeologico di Villa Sulcis, e il riparo sottoroccia preistorico di Su Carroppu a Sirri.

Intorno alla città sorgono una miriade di Medaus e Furriadoxius, piccoli nuclei abitativi di epoca medioevale e spagnola, che costituiscono la memoria preesistente alla nascita della città di fondazione e che oggi svolgono una prevalente attività di tipo agropastorale.

Presso il sito della Grande Miniera di Serbariu sono ospitati anche la Fabbrica del Cinema, nata nel 2015 per volontà dell’Amministrazione Comunale e della Società Umanitaria insieme ad altri enti pubblici e privati, il PAS – Museo dei Paleo-ambienti Sulcitani e la Sezione di Storia Locale.

La città di Carbonia è raggiungibile in treno attraverso la stazione di Carbonia-Serbariu collegata direttamente con la città di Cagliari e l’aeroporto di Cagliari-Elmas, attraverso i bus gestiti dall’Azienda di Trasporto Pubblico Regionale – ARST o in macchina attraverso la strada statale 130 e la strada provinciale N.2.

Condividi

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn