mancano

al 12 ottobre 2016

di Kirsten Johnson
(Stati Uniti, 2016, 102’)

CONCORSO INTERNAZIONALE LUNGOMETRAGGI - DOCUMENTARI
Venerdì 14 ottobre ore 18.00 Cine-Teatro Centrale

Cameraperson

Cosa significa filmare un’altra persona? Che relazione si crea fra chi viene filmato e chi filma? Kirsten Johnson è una delle direttrici della fotografia più conosciute del cinema documentario contemporaneo ed è la donna dietro la macchina da presa di film quali il Premio Oscar Citizenfour di Laura Poitras e la Palma d’Oro Fahrenheit 9/11 di Michael Moore. In Cameraperson la regista ha raccolto materiali provenienti dalla lavorazione di moltissimi dei film in cui ha lavorato, mescolandoli a filmati della sua famiglia, dando vita a un eccezionale “film diario” che è anche una riflessione profonda e commovente su cosa voglia dire raccontare attraverso le immagini la vita, con le sue sofferenze e le sue gioie.

Il film ha ricevuto il Gran Premio della Giuria allo Sheffield Doc/Fest 2016

KirstenJohnson Rwanda CRGiniRetickerKirsten Johnson ha lavorato come direttrice della fotografia e come regista, impegnata sui temi dei diritti umani e della creatività visiva dal 1989. Ha diretto The Above, che ha debuttato al New York Film Festival come una parte di The Intercept's Field of Vision Launch, condotto da Laura Poitras. La collaborazione con la Poitras è di lunga data, dopo il Premio Oscar Citizenfour e l’imminente Asylum su Julian Assange, ha girato per un nuovo progetto visivo della Poitras per il Whitney Museum e ha condiviso il Sundance Cinematography Award 2012 con lei per The Oath. La Johnson è anche collaboratrice di Amy Ziering e Kirby Dick, per i quali ha filmato The Invisible War (candidato al Premio Oscar), Outrage, This Film is not yet rated e Derrida.

Condividi

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn